Al tramonto

Leggo:… “tra le rossastre nubi /stormi di uccelli neri / com’esuli pensieri/ nel vespero migrar” dal testo carducciano, San Martino, che molti di noi conoscono per la parte iniziale tanto discussa e criticata per il collegamento fra la nebbia “agl’irti colli” e il mare che”urla e biancheggia”.

Oggi 8 dicembre, festa solenne che mi ricorda la figura di mia madre e la giornata serena del suo onomastico, ho visto poco prima del tramonto diversi stormi di uccelli che volteggiavano nel cielo ancora azzurro ma pronto ad accogliere la luce crepuscolare .Così ricordando i versi del Carducci i miei pensieri non sono andati oltre ma hanno richiesto la mia attenzione .

Quali pensieri possono allontanarsi dal nostro animo e dalla nostra mente, se viviamo immersi nel presente, consapevoli delle notizie su calamità, avversità  e orrori che vengono diffuse dai mass-media e dalla TV in particolare?