Un solo piede

Dal lunedì santo mi ritrovo con il piede sinistro fratturato e ingessato, a causa di una caduta banale  in casa mia, nel soggiorno- cucina dove di solito vivo e mi muovo.

Se la natura ci ha dotati di due braccia, due gambe, due piedi e altro,,,, immaginate come vivo facendo forza sul piede destro e saltellando quando e come posso.

Miei cari lettori, cerco di fare di necessità virtù e ringrazio il buon Dio e i miei Santi per non aver preso altre fratture rovinose. In ospedale, dalla tac ripetuta nell’arco delle 24 ore, la mia testa risulta salva e questo  mi consola. Per il resto dovrò rimuovere il gesso il giorno 8 maggio e mi auguro di sentirmi meglio con la riabilitazione dell’arto, con l’aiuto delle mie care collaboratrici e con l’affetto dei miei familiari e degli amici, vero tesoro per ognuno di noi specie nei momenti difficili.

Annunci

Pubblicato da

Nella Cusumano

Amo scrivere poesie e racconti, a parte le ricette antiche della cucina siciliana che amo in particolare perché sono sempre vissuta qui e nata per caso nel Friuli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...