Trova il tempo

Settembre volge al termine e i giorni fuggono veloci come il vento, mi ripeteva un vecchio amico ricordando gli anni “belli” della sua giovinezza. La condizione giovanile spesso rievocata ed esaltata, non è sempre facile, anzi per molti  significa stagione delle scelte e dei dubbi, attesa di un futuro gratificante e sicuro, cosa che non accade oggi per le difficoltà di un tempo presente dilaniato dai molti fenomeni di cattiva gestione della cosa pubblica, di corruzione dilagante, di assenza di rispetto verso le creature e il mondo creato.  Una riflessione della Santa madre Teresa di Calcutta dice  Trova il tempo e consiglia ad ognuno di noi : “trova il tempo per per sorridere, per condividere gioie e sofferenze, trova il tempo per te e per i tuoi cari, trova il tempo per amare senza aspettare ricompensa, trova il tempo….”

Penso a Madre Teresa, premio Nobel per la pace, alla sua vita intensa ed eccezionale e mi sento piccola come una formica che cerca rifugio e serenità, quando altri mi chiedono attenzione e condivisione.

Buona chiusura di un mese pieno di luce e di speranza.

Nella Cusumano Lombardo

Pasta con tenerumi e pesto trapanese

Una ricetta antica che ricorda il tempo in cui le verdure venivano raccolte e cucinate “cote e cotte”.

Ingredienti per 4 persone

2-3 mazzetti di tenerume di zucchina

4 pomodori rotondi

4 spicchi di aglio

4 cucchiai di olio di oliva

1 rametto  di basilico

gr. 250 di pasta per minestra

4 cucchiai di pecorino semistagionato

Preparazione

Mondate il tenerume, lavatelo più volte e cucinatelo in  acqua  bollente. Pelate i pomodori e conditeli con aglio schiacciato e tagliato in piccoli pezzi e con l’olio.

Lessate la pasta, eliminate l’acqua di cottura e conditela con il pesto trapanese e una spolverata di pecorino semistagionato.